Archive for dicembre, 2008

e buon anno

Domani si parte alla volta della Spagna. Su un furgone.  Come quelli dei muratori, per intenderci.
Due figlie,
due genitori
quattro nonni
Per nove giorni. Staremo a vedere. Non mi pronuncio, certo è che nove giorni con una madre e una suocera in contemporanea rischiano di esser impegnativi…
Fatto sta che oggi ho stirato, sarà la terza volta nella mia vita. Io non so stirare, non è colpa mia. La mia mamma non mi ha mai insegnato a stirare. Perché di mestiere lei quello fa, e si è sempre rifiutata di insegnarmi.
Se ci penso: a cucinare ho imparato dalla nonna
a lavorare all’uncinetto dalla cugina Anna
a lavorare ai ferri dalla Lore
a nuotare dalla Lella
a fumare da sola
a vivere sicuro non da mia madre, perché lei è mille volte più brava di me, ma di sicuro qualcosa ho imparato…
Dunque stasera ho stirato, male. E mentre stiravo ascoltavo la Cavalleria Rusticana. Una volta la sapevo a memoria, perché i miei genitori me la facevano sentire sempre da piccola, insieme all’odiato Puccini. E la sapevo a memoria perché la cantavo lavando i piatti, visto che non avevamo la lavastoviglie, e di piatti garantisco di averne lavati tanti.
Questa sera mi sono accorta che ho dimenticato alcuni pezzi.
Per chi non conoscesse la storia della Cavalleria, eccola:
Turiddu ama Lola, parte soldato, quando torna Lola sta con Alfio, e allora Turiddu ci resta male e si fidanza con Santa, ma va a trombare con Lola, complice il mestiere di carrettiere (l’odierno trasportatore, sempre lontano da casa. O il consulente, per dire, che non trasporta altro che il portatile e la 48 ore, ma sempre lontano da casa sta) del marito di Lola.
Santa scopre che Turiddu la tradisce, e allora gli dice “Turiddu, torna”, Turiddu si appella alla tutela della privacy, e ha anche il coraggio di offendersi (gli uomini, si sa, son delle facce di merda) con Santa, che sarà anche santa, ma non è idiota. Allora Santa si incazza, va da Alfio, marito di Lola e gli dice “Oh compar Alfio, guardi che Turiddu vi tolse l’onore, e vostra moglie lui rapiva a me”
Alfio si incazza come una serpe, e dice “Io sangue voglio all’ira m’abbandono, in odio tutto l’amor mio finì” eccetera ” e “vendetta avrò pria che tramonti il dì”
Poi siccome è il giorno di Pasqua, son tutti usciti dalla messa, Turiddu fa il gradasso perché si è trombato Lola, ha insultato Santa e quindi offre da bere a tutti, ma arriva Alfio che gli dice “no grazie il vostro vino io non lo accetto: diverrebbe veleno entro il mio petto”, e, parafrasi, “guarda che io oggi ti ammazzo”.
Allora Turiddu si spaventa, gli dice ma no guarda si scherzava, e Santa è orfana, come fa senza di me.
Poi va da mamma, si fa benedire, le chiede di occuparsi di Santa.
Esce, e muore ucciso da Alfio.
Questa è la Cavalleria Rusticana. Atto unico, e siete tanto sciocchini se non la sentite almeno una volta.
La morale della Cavalleria è che gli uomini sono stronzi da che mondo è mondo, e che fai fai, fai il furbo, ma prima o poi lo trovi quello meno furbo che ti fotte once and for all.
Ecco.
Tutto questo era per dire che sono felice che anche questo Natale sia finito, che alla fine l’ho svangata persino con il cenone, e per augurare a tutti un ottimo 2009.
E oggi ilCard compie gli anni, auguri!
lalaura

Comments (3)

invito

Veltroni: “questo non è il mio PD
E allora levati dai coglioni.
Grazie
“La classe dirigente deve rinnovarsi”, e il prossimo congresso sarà? Al massimo entro ottobre 2009. Altri 10 mesi per finire di sfasciare quel poco che resta da sfasciare.
lalaura

Comments (7)

aura mistica reloaded

dai che tra poco è il Santissimo Natale.
dai che stiamo soffocando tra i rigurgiti neo-catecumenal-cattolici.
dai che io e lavale siamo personcine spiritose e simpatiche…
Nessuno ci vuol regalare questi splendori, che costan pure poco?
lalaura
PS: idee per la cena del 24, che non mi fa voglia di pensare?

Comments (6)

passo indietro

Non bastava alle scuole parificate che la grandiosa opera dell’attuale ministro alla Dis-istruzione abbia permesso loro di andare sold out sulle iscrizioni 10 mesi prima dell’inizio del nuovo anno scolastico.  Ora che Tremonti ha annunciato [per ben un quarto d’ora] che i tagli saranno anche sulle parificate la Cei s’incazza e fa la voce grossa.
E l’esecutivo fa subito marcia indietro.
[bestemmia 1]
[bestemmia 2]
[bestemmia 3]
[bestemmia 4]
[bestemmia 5]
[bestemmia 6]
[bestemmia 7]
[bestemmia 8]
[bestemmia 9]
[bestemmia 10]
E soprattutto vaffanculo agli amici che fanno i comunisti, e mandano i figli a scuola privata. Sempre, e comunque.
lalaura

Comments (9)

Se

Ti incazzi se non ti ringrazio quando ti sei fermato per farmi passare sulle strisce pedonali
Ti piace imitare l’accento toscano -la hoha hola hon la hannuccia horta horta- strillando come un’aquila, in quel modo orrendamente cacofonico di chi la Toscana manco l’ha vista su Bella Italia edizione cartacea (che non c’è l’audio da imitare)
Mangi con la bocca aperta
Fai le virgolette con le dita mentre dici “Tra virgolette” (che già lì…)
Usi le citazioni latine, ma le canni tutte
Te la meni che sai l’inglese, ma manco per il cazzo
Te la meni che sai l’italiano, ma lascia stare
Entri in casa mia e dici: “quanti libri, ma li hai letti tutti?” (no sono per gli spifferi e per accendere il gas)
Permetti ai tuoi figli di urlare, fare i capricci, o rompere genericamente i coglioni fuori da casa vostra, e sei schiavo/a di quelle piccole bestie di satana che ti è capitato in disgrazia di mettere al mondo
Non trovi una mail per la cui urgenza hai rotto le palle alle sette di sera settimane fa, e invece di fare lo sbattimento di cercartela chiedi a chi te l’ha mandata di trovarla al posto tuo e di rimandartela
Fai il cascamorto con le donne, sempre e comunque, convinto di essere figo, e inconsapevole di essere patetico
Devi per forza essere simpatico e spiritoso anche quando non ti è richiesto
Fai quello che si prende la confidenza che non gli è stata ancora concessa
Allora mi stai sul culo
lalaura

Comments (4)