Archive for settembre, 2008

i figli crescono

e le mamme imbiancano, sempre, e comunque…
sembra ieri che comunicavo al telefono “se non ti muovi partorisco sul cesso”
sembra ieri che quasi tiravo una testata all’infermiera del pronto soccorso del Macedonio Melloni “perché con quella faccia lì mica mi vorrà far credere che sta per partorire” “non partorisco con la faccia…”
sembra ieri che dicevo alla dottoressa in sala parto “non me ne frega niente se quella dell’epidurale è tutta una montatura mediatica, a me la fate anche a 8 centimetri”
sembra ieri che venivi al mondo mentre io stavo in piedi, aggrappata alle mani di tuo papà, sognando barrette kinder perché avevo una fame boia
sembra ieri, e oggi compi due anni
e se il buongiorno si vede dal mattino sei troppo avanti…
buon compleanno viki
lamamma

Comments (4)

il capo dei capi

oggi è in visita pastorale il megadiretoregalattico, acnhe detto il capo dei capi.
la sua visita coincide con l’inaugurazione della sede nuova e con il “giorno dell’amicizia” e della fondazione aziendale.

ecco alcune chicche:

– il giardino è stato rifatto in tempo record con prato di erba srotolato per l’occasione [mi chiedo se l’hanno affittato o lunedì lo ritroveremo].
– oggi la regola voleva, abito formale [niente informal friday per oggi] e arrivare ad un’ora umana. lui ha iniziato il giro alle 7.30 come a voler dare un messaggio chiaro, semplice e inequivocabile.
– hanno regalato a tutti i dipendenti un libro dal titolo “ginnastica da ufficio” di cui ne pubblico uno stralcio:

esercizio "rigido bastone" - da "Ginnastica da ufficio"

esercizio

 

😀

LaVale

p.s. quando stamattina ho detto a mia figlia, dai facciamo in fretta che oggi c’è il capo dei capi mi ha detto: “mi raccomando mamma, non fare bertoldinate!!”

Comments (7)

faccio io

Dunque siamo rientrati dalle vacanze ormai da (troppo) tempo, e, banale lo so, tempo di grandi progetti.
1) sto mettendomi seriamente all’opera sul banchetto orafo. cercando anche un buco fuori casa dove mettermi al lavoro, almeno libero un po’ di spazio in questa casa che, se avesse la mia stessa tendenza ad allargarsi e non viceversa sarebbe meglio.
2) basta comprare pane. faccio io
3) questa mattina sono andata qui con mio padre: code spaziali, ma si risparmia, non è vero quello che dicono che la verdura costa come al super. Costa meno: soprattutto formaggi e carne (però alle 10 era rimasta ben poca roba, tra la carne): ad ogni modo mi son presa i bravi indirizzi dei produttori presenti: prossima tappa: carne e formaggi direttamente in cascina. Spesa per 4 famiglie, e si divide. E ciao
Ho trovato anche il mitico caglio, che, insieme al latte (1€ al litro) preso sempre al consorzio agrario di via Ripamonti, mi serivirà per preparare il formaggio. Domani mattina. Se mi vien bene vi dico.
4) domenica siamo andati in un posto splendido. Dove c’era un sacco di gente ma è talmente grande che sembrava di esser soli. Sofia si è innamorata di un maialino tailandese, Peggy, Vittoria chiacchierava con le capre, insomma: per chi ha bambini è una meraviglia. Per chi non li ha anche: vai lì, mangi bene, spendi poco, è a 30 km da Milano, stai in mezzo agli animali, nel verde, è tranquillo, i tipi sono rilassati… Poi metto foto, ché Mik si è scaricato le foto sul suo pc…
Adesso vado a cercare le ricette per fare il formaggio.
Poi magari lavoro anche, eh…
lalaura

Comments (3)

mollette bucato IKEA

tanto per non smentirmi ieri all’IKEA ho comprato l’imperdibile octopus con ben 16, dico 16, mollette.
è monocromo così non mi sento disordinata rispetto a voi maniaci del bucato

LaVale

Comments (2)

mettiamoci una pezza

e subito!
Cioè quando si scomoda l’AD di una grande catena di distribuzione per scusarsi personalmente se hanno trattato male te e tuo figlio, significa essersi resi conto di averla fatta un po’ tanto fuori dalla tazza.
Potenza della rete, 250 blog hanno attivato un vero e proprio tam tam.
Eh, sì, occorre imparare a comportarsi bene, sai com’è, la gente poi parla…
Brava Carrefour che ha chiesto scusa per un evento spiacevole che si è verificato in un loro punto vendita.
lalaura

Comments (3)

sicurezza

installazione di giorgio del basso

installazione di giorgio del basso

sono rimasta profondamente colpita dall’omicidio di Abdul William Guibre, perchè è brutale, inutile [anche se non mi viene in mente uno omicidio utile al momento], perchè è stupido e insensato, perchè in via zuretti ci passo tutte le mattina per andare al lavoro, e quindi ammetto con onestà che l’ho sentito più vicino.
ieri rosy bindi, diceva, come ssesso le accade, una cosa giusta: “vorrei sapere chi ha messo in giro questa necessità della giustizia fai da te, della legittima difesa a tutti i costi”. ecco è proprio qui che sta il punto, ci hanno convinto che non c’è sicurezza che tutti gli stranieri delinquono che il nero/rom che sia mina alla sicurezza nazionale e noi popolo bue pensiamo che allora sia lecito, visto che lo stato non c’è e che la giustizia non funziona, fare da soli e non se ne parla più.
è triste, becero e profondamente sbagliato.
LaVale

p.s. scusa lalaura se ho fatto un post a parte e non ho utilizzato il tuo, ma avevo bisogno di un posto “tutto mio” dove esprimere la mia profonda indignazione

Comments (5)

tutto è relativo

se rubi dei biscotti sei uno sporco-ladro-negro-di-merda
se uccidi a sprangate un ragazzo perché, a quanto pare, ti ha rubato dei biscotti, nel tuo baracchino, tuo e di tuo figlio, allora è perché “non se ne può più, la gente è esasperata dai soprusi”.
io mi vergogno profondamente

lalaura

Comments (4)

Older Posts »