Archive for ottobre 2, 2007

maternità tardiva

[Maternità nel senso di senso materno]
Messo a letto le piccole da un’oretta. Occuparsi da sola di cena e dopocena (nello specifico, aerosol, lavaggio nasi, pigiama, far lavare i denti a Sofia, dare la camomilla alla Viki, leggere la storia e varie ed ev.li) è, onestamente, sfiancante.  Non fosse altro che ho due mani, e con due piccole, ma spesso anche con una sola, due sole mani non bastano. Sì lo so che poi passo per madre snaturata perché dico che mi stanco a tener le piccole, ma è così, poche storie.  Anzi, mi succede anche di annoiarmi, e di aver voglia di essere da un’altra parte, e fare tutt’altro.
Però settimana scorsa abbiamo fatto il pane con Sofia, e si è divertita. Abbiamo messo i semini di sesamo e di girasole sulle forme prima di rimetterle a lievitare in attesa della cottura. Era la festa del primo compleanno della sorellina, ed era così emozionata. Poi abbiamo fatto pure la torta…
Tutto questo per dire che sì, è un po’ una palla, un po’ una faticaccia. Soprattutto quando, come in questi giorni, sei molto nervosa per una serie di ragioni. Però poi vedi che mentre tu stai stendendo il 67° calzino spaiato delle piccole -e ti chiedi dove cavolo sarà il gemello- loro giocano per i fatti loro e si divertono una con l’altra. E capisci anche che la piccola senza la grande si annoia. E un po’ ti senti inutile, un po’ sollevata. E contenta di avere ‘ste due cosine tra i piedi. Insomma ci sono arrivata tardi, ma è una mia caratteristica. Ci arrivo tardi, ma ci arrivo…
lalaura

Annunci

Comments (2)

discussioni

imgp0388.jpgimgp0388.jpg
sarebbe ora che le sardine parlassero con le sardine, e gli elefanti con gli elefanti. a lungo andare ci si stufa…
lalaura

Comments (2)